Come trattare gli altri e farseli amici

Oggi ti spiegherò come manipolare le persone a fare quello che voi volete che loro facciano…

Assolutamente no! Scherzavo =)

Anche se sono sicuro che, in qualche modo, lo avevi pensato o sperato leggendo questo titolo un po’ ambiguo.

Piuttosto con questo articolo vorrei parlarti di quanto sia importante manipolare se stessi, imparare a rimodellarsi e trasformare il proprio modo di pensare, per raggiungere le altre persone e far si che loro riescano ad apprezzarci per ciò che siamo!

Spesso quando nasce un incomprensione, si litiga con qualcuno o semplicemente si hanno pareri opposti riguardo ad una questione,  il primo pensiero che ci sfiora la mente è : Lui/Lei non mi capisce (che tradotto significa = la colpa è sua).

Lascia che io ti faccia delle semplici domande: Ma TU sei riuscito/a a comprendere il suo punto di vista?

Hai fatto del tuo meglio per far si che lei/lui ti capisse?

Freunde finden

Il Libro

Il titolo di questo articolo fa riferimento al libro “Come trattare gli altri e farseli amici” di Dale Carnegie, uno tra i più grandi manuali di crescita personale, e problem solving della vita di tutti i giorni, che io abbia mai letto.

Prima però di parlare del libro e dei motivi per il quale io credo che tu debba leggerlo, vorrei inserire alcuni episodi legati alla mia vita personale.

La mia esperienza

Io mi chiamo Alfonso Paterniti, nato in Sicilia, in una città in provincia di Catania.

Fin da piccolo sono sempre stato un appassionato della psicologia umana. Ho sempre cercato di capire e scoprire cosa le altre persone pensassero, il loro modo di vedere le cose, di provare sentimenti o  di non provarne affatto. Questo mi ha portato ad avvicinarmi a loro molto di più di quanto io potessi mai pensare o immaginare. Mi ritrovavo ad essere il confidente di tutti già a soli 13/14 anni, non aveva importanza il sesso dell’altra persona (nonostante mi incuriosiva sempre di più il mondo femminile, ma questa è un’altra storia =) ) , l’età (a volte mi ritrovavo ad ascoltare persone confidarmi i propri stati d’animo nonostante fossero di molti anni più grandi di me), il colore della pelle o chissà quali altre differenze.

A scuola e nella vita di tutti i giorni ero benvoluto dalla maggior parte, nonostante io non godessi di bellezze particolari, né tanto meno ricercassi attenzioni o affetti dagli altri. Perfino i professori mi stimavano particolarmente, e mi ricordo benissimo di come mi proponessero ogni anno a rappresentante di classe, anche quando io non volevo di fatto candidarmi.

Qui starai pensando: ok il secchione della classe!! Ma purtroppo non lo ero affatto, i miei voti erano sempre nella media.

Conflitto

Ti assicuro una cosa: io non ero il tipo di persona che acconsentiva a tutto, ma ciò che esprimevo lo facevo sempre con rispetto. Mi ricordo benissimo di quando un giorno dissi alla professoressa, di fronte a tutta la classe, di come mi disturbasse che da noi venisse preteso di arrivare sempre puntuali alle lezioni, di non usare il cellulare in classe o di tenere lo zaino sul banco, ma loro non ci erano per niente di esempio in questo.

Stranamente lo apprezzò…

Nonostante non fossi il batterista più talentuoso della mia scuola (ho studiato batteria per 5 anni), il mio insegnante scelse sempre me per partecipare a diversi concerti, e fu proprio grazie a questo che mi ritrovai a soli 16 anni per due volte consecutive a Londra, a suonare con due band differenti.

Freunde finden

Vantaggi

Ti potrei raccontare di quando una volta acquistai (o almeno questo era il mio intento) una vetrina gelato su ebay  dal valore di circa 300 euro, e dopo una chiacchierata con il venditore di circa un’ora e mezza al telefono, parlando del più e del meno, sopratutto delle sue esperienze lavorative passate, ma non facendo nessun cenno all’articolo in questione, neanche al suo prezzo,  lui esordì con queste parole : Sai che c’è? Secondo me sei un ragazzo veramente in gamba, quindi lascia che ti faccia un regalo oggi, prossima settimana vieni a prenderti la vetrina, non voglio un euro da te, mi basta un semplice caffè ed una chiacchierata. E cosi fù.

Ma vi assicuro che questo è solo il 5% di ciò che veramente ho ricevuto nell’arco della mia vita, senza che io me lo aspettassi ed apparentemente immeritato.

Ti potrei raccontare veramente centinaia di storie, di quante cose belle io abbia ottenuto dai rapporti con le altre persone. Magari prima o poi ci scriverò un libro! =)

Ok Alfonso, adesso sappiamo che sei un ragazzo “fortunato” o un mago della persuasione, e quindi?

Il punto della questione non era quello di annoiarti con le storielle della mia vita, né tanto meno quello di vantare le mie capacità di persuasione.

Il messaggio che ti voglio passare è : Non è solo il tuo talento a determinare il tuo successo scolastico, lavorativo o professionale, ma la tua capacità di relazionarti con gli altri. 

Questo concetto generale viene spiegato meglio da Daniel Goleman nel libro “L’intelligenza emotiva” , ma Dale Carnegie nel libro “Come trattare le persone e farsele amiche” lo dimostra in chiave di processo, dando delle vere e chiare istruzioni su come relazionarsi con gli altri.

Motivazioni

Ecco perché secondo me dovresti leggerlo e cosa potrai imparare: :

  • Le tecniche fondamentali per trattare con la gente.
  • 6 modi per farsi ben volere.
  • Come convincere il prossimo a condividere le vostre opinioni.
  • Essere un leader: come far cambiare opinione agli altri, senza offendere e suscitare risentimenti.

Io ho letto questo libro solo molti anni dopo, dopo i miei 20 anni, quindi ciò che facevo non era frutto di ciò che avevo imparato a fare, ma semplicemente frutto di ciò che ero.

Leggendo il libro però ho capito il perché dei risultati della mia vita, di tutte le cose che io facevo inconsapevolmente e che avevano un senso profondo che Dale Carnegie spiega in maniera eccezionale.

Questo mi ha stimolato a migliorare ancora di più le mie capacità di rapportarmi con gli altri, ad affinarle e crescere nella cura dei rapporti.

Il mio prossimo obiettivo? Chiamare un agenzia immobiliare e persuaderli a regalarmi un’appartamento!!!=)

Ovviamente sto scherzando… o forse no!

Ma ti invito veramente a mettere in pratica questi consigli, non hai idea dei risvolti che potrebbero avere nella tua vita.

Ti ringrazio per l’attenzione e ti invito a mettere un mi piace o un commento se questo articolo ti è stato di aiuto.

Sopratutto ti invito a condividere con noi le tue esperienze, se anche tu hai ne hai avuto di simili.

Ti abbraccio,

Alfonso di Knowhow

Lascia un commento