Cambiare vita in 30 giorni

Quante volte nella vita hai fatto delle promesse ad altri o a te stesso che non riesci a mantenere?

Che si tratti di cominciare a fare qualcosa di nuovo o di smettere di fare qualcosa che non dovresti, il punto è che : la buona volontà da sola non basta.

ops, non ci sono arrivato…

giuro che la prossima volta…

no guarda, oggi no, non sono dell´umore giusto, ma domani…

Ogni volta che fallisci perdi un pò di fiducia in te stesso e perfino le altre persone smettono di credere alle tue parole.

Così il fatto di non riuscire a mantenere delle promesse o raggiungere determinati obiettivi ti porta a perdere la stima che hai di te stesso, fino a convincerti di essere impotente, preda delle tue routine ed incapace  di superare i tuoi limiti.         

Quindi ti rimetti sul divano, riapri Netflix e cominci la serie del momento.

Ovviamente ho passato anche io dei momenti cosi nella mia vita.

Però ad un certo punto mi sono chiesto: 

  • Perché è cosi difficile mantenere le promesse?
  • Perché nonostante i buoni propositi il risultato non cambia ?
  • Come faccio a cambiare vita?

Il reale problema

Cambia la tua vita in 30 giorni - Problema

Spesso si trascura il fatto che il nostro impegno non dovrebbe essere legato a soddisfare i bisogni di altre persone o a migliorare una sola specifica situazione nella nostra vita.

Prima di tutto, mantenere una parola data è una forma di integrità e di onore verso noi stessi, ed è la chiave per essere più auto-confidenti e sperimentare quella soddisfazione che ci fa sentire capaci di poter fare qualsiasi cosa.

Ma sopratutto c’è bisogno di una formamentis, di una struttura mentale e comportamentale che ci permette di trasformare i nostri buoni propositi in azioni concrete. 

Allora ho capito che:  Per cambiare vita avevo bisogno di cambiare le mie abitudini.

Parti quindi dal presupposto che la tua vita è la somma delle tue abitudini.

Se sei in forma o fuori forma? Un risultato delle tue abitudini.

Quanto felice o infelice ti senti? Un risultato delle tue abitudini.

Vivi una vita di successo o di insuccesso? Risultato delle tue abitudini.

Abitudini

Abitudini

Si, hai letto bene. Non dipende dalle tue capacità e nemmeno dal tuo Dna, ma dalle tue semplici buone o cattive abitudini.

Ok Alfonso, ma quindi cos’è che posso fare?

Quello che faremo insieme oggi è cambiare la tua vita in 30 giorni.

Si, okok. Ma come?

E’ semplice, creando nuove abitudini!

Pensa a qualcosa che avresti sempre voluto aggiungere alla tua vita e prova a farla per i prossimi 30 giorni.

Ti mostro come:

1.Se cambi la tua mente, cambi te stesso .

Pensa positivo, credi in te stesso, decidi con certezza e fallo con passione. 

Si Alfonso, ma se fosse stato cosi facile, non starei leggendo questo post in cerca di una soluzione. 

Cambia la tua vita in 30 giorni

Sai, in america si usa l´espressione : Fake it till you make it. 

(fingi finché non ci riesci)

Non riesci proprio a pensare positivo? A cambiare il tuo modo di pensare? A cambiare vita?

Allora fingi, fallo senza esserne d’accordo, come quando la mamma ti diceva di fare qualcosa che non volevi ma a cui non potevi opporti.

Quindi dovrei prendermi in giro da solo?

Si esatto. 

Da alcuni studi è emerso che quando una persona sorride di più si senta anche un po’ più felice e positiva, e che attuare delle posizioni di forza ci faccia sentire più forti.

Sai cosa significa questo?

Vuol dire che se non riesci a spingere il tuo corpo con la tua mente, allora potrai spingere la tua mente con il tuo corpo. 

Infatti è dimostrato che l’atto di mostrarci come in realtà non ci sentiamo (ma vorremmo essere o sentirci), esercitato con costanza fino a farlo diventare un abitudine, può trasformarci profondamente.

E se all’inizio ti sentirai scomodo, come se fossi nei panni di qualcun altro, ricorda che lo fai per te stesso e per nessun’altro.

Quindi fingi, fingi e fingi fino a diventarlo!! (FAKE IT TILL YOU MAKE IT)

le

2.Piccole quote, grandi obiettivi.

Obiettivi
Cambia la tua vita 30 giorni

Raggiungere un obiettivo richiede sacrifici, ma sopratutto tempo. La parte difficile sta appunto nel rimanere motivati e determinati durante il percorso.

Ci vuole un piano!!

Scandire il tempo è una fase fondamentale, soprattutto nell’era moderna in cui ci abituano ad avere tutto e subito. E’ finita la CocaCola a casa? Perché uscire a comprarla se puoi premere un bottone e Amazon te la porta direttamente a casa in sole 24 ore?

Purtroppo per i nostri “obiettivi” non funziona cosi, mi dispiace!

L’idea sarebbe stata carina… ma torniamo a noi.

Scandire il tempo ci permette di metabolizzare che non possiamo imparare una nuova lingua o uno strumento musicale in un solo giorno (a meno che non sei Eddie Morra nel film Limtless) ,e nemmeno partecipare da principianti a una maratona di 100km.

Ciò di cui hai bisogno sono piccoli passi costanti verso l`obiettivo.

Imparerai che i piccoli cambiamenti sono sostenibili e sono simili a piccoli pezzi di puzzle che messi ad uno ad uno nell’ordine giusto serviranno a risalire all’immagine originale.

Darai importanza ad ogni singolo progresso quotidiano perché ti ricorderai della volta che hai incastrato quel singolo pezzo di puzzle, e se prima i giorni passavano spediti e anonimi, adesso ogni giorno sarà scandito e assumerà un valore del tutto diverso.

Minuscole modifiche = grandi cambiamenti.

3.Premiati

Premiati

Nei primi giorni in cui riesci a compiere i tuoi piccoli sacrifici, Premiati!

Premiati per ogni piccolo segno di progresso, anche il più semplice, verso il tuo obiettivo giornaliero.

Anche se all’inizio non sarai in grado di compiere a pieno i tuoi propositi, premiati comunque ed esagera pure se vuoi. 

Stai per iniziare il tuo primo giorno di dieta? Premiati per il fatto di esserti preparato la tua lista giornaliera dei pasti, di aver comprato tutti gli ingredienti, per essere stato in grado di iniziare con la colazione e cosi via… fino a premiare pian piano solo le azioni più difficili.

Questo sistema si collega ai fenomeni dell’autostimolazione celebrale, in tal senso fa sì che i comportamenti risultati utili a soddisfare determinati compiti, siano gratificati e rinforzati attraverso la stimolazione emotiva del piacere, inducendoci quindi a ripeterli.

Inoltre ciò ci permette di stimolare anche la memoria emotiva, che ci ricorderà quel momento specifico, aiutandoci a non dimenticarcene per distrazione.

4. Ricomincia da dove hai lasciato

Ricomincia
Cambia la tua vita in 30 giorni

Non importa quanto siamo bravi a pianificare, prima o poi tutti ci imbattiamo in posti di blocco.

E’ un periodo particolare, mio fratello si sposa, l’amico mio si laurea, i 25 anni di matrimonio, la nascita di mio nipote…

Permettiti di sgarrare, ma l’importante è ricominciare da dove avevi lasciato. Non cercare scorciatoie.

Per meglio intenderci: se durante quel periodo avevi programmato di correre 7 kilometri al giorno ma poi per qualsiasi motivo ti viene impedito di allenarti… riparti dai tuoi 7 km, non cercare di passare direttamente allo step successivo di 10, per tentare inutilmente di recuperare il tempo perduto.

Lo stesso discorso vale per la dieta. Se hai sgarrato per 2 settimane, non ha senso poi per un mese astenersi dal mangiare, attuando un digiuno ferreo per rientrare nel peso forma che avevi prestabilito. Anche perché dopo 30 giorni il tuo letto sarà pieno di cioccolatini, patatine e schifezze varie per soccombere all’ammanco di zuccheri e carboidrati.

Tu però cerca di rimanere il più costante possibile!!

Pronto a cambiare vita?

Adesso non hai più scuse, fissa l’obiettivo e raggiungilo.

Hai anche tu una tecnica tutta tua per crearti nuove abitudini ? Partecipa al nostro gruppo (Gratuito)  e scrivici nei commenti o per chat .

Alfonso di KnowHow

Lascia un commento